Fari

Un faro è una torre, un edificio o un altro tipo di struttura progettato per emettere segnali luminosi ricorrendo a un sistema composto da una lampada e alcune lenti e utilizzato per assistere i piloti marittimi nelle acque marittime e nelle idrovie interne.

I fari sono situati nei pressi di linee costiere, scogliere e banchi di sabbia pericolosi e accessi ai porti e possono essere di aiuto anche per i piloti aerei. Di largo uso in passato, attualmente il numero di fari operativi è in forte declino, a causa dei costi elevati di manutenzione e del ricorso sempre maggiore ai sistemi di navigazione elettronici.

Il Faro posteriore di Suurupi

 

Coordinate: 59°27.813' N/24°22.818' E

Settore di illuminazione: bianco 0° - 360°

Anni di costruzione e ricostruzione: 1760, 1951 e 1998

Campo di visibilità della luce: 12 miglia

Altezza del faro dalla base: 22 metri

Altitudine della luce: 68 metri

Caratteristica della luce: 15 s (1,5+4,5+4,5+4,5)

Nel 1759, il contrammiraglio Mordvinov propose al Collegio dell'Ammiragliato di costruire un faro nella Penisola di Suurupi. Il faro iniziò a funzionare nel 1760, probabilmente con un sistema a caminetto. Alla fine del XIX secolo furono completati l'abitazione, la sauna, il deposito di combustibile, la cantina e il fienile della stazione del faro. La stazione era circondata da una recinzione di legno con base in calcare. Nella Seconda guerra mondiale l'abitazione del guardiano del faro venne distrutta durante la ritirata delle forse tedesche. Il faro si salvò dalla distruzione, ma subì importanti danni. Nel 1951 il faro fu ricostruito con un'altezza di 22 metri e con una forma leggermente diversa. Fu costruito un nuovo edificio del generatore nella stazione, mentre l'abitazione distrutta fu sostituita da una nuova casa. Nel 1998 è stata aggiunta una nuova stanza della lanterna ed è stato modernizzato il sistema di illuminazione. Nel 2011 è stato installato un nuovo dispositivo di illuminazione al LED sul tetto della stanza della lanterna. L'altezza della luce è aumentata di 2 metri e il faro ha acquisito una visibilità di 360°.

Il Faro anteriore di Suurupi

 

Coordinate: 59°28.300' N/24°24.993' E

Settore di illuminazione: bianco 242,5° - 250,5°

Anni di costruzione e ricostruzione: 1859, 1885 e 1998

Campo di visibilità della luce: 11 miglia

Altezza del faro dalla base: 15 metri

Altitudine della luce: 18 metri

Caratteristica della luce: 3 s (1,5+1,5)

19. A metà del XIX secolo, i marinai si lamentavano delle pessime condizioni delle apparecchiature per la navigazione delle acque russe. Nel 1859 fu costruito un faro in legno a Suurupi, a 2.245 m dal Faro posteriore. Questo faro e il Faro posteriore in pietra formano un bersaglio di 246,5°, che facilita le partenze dalla Baia di Tallinn tra Naissaar e Vahemada, in direzione occidentale verso il Golfo di Finlandia. Nel 1863 il muro orientale fu verniciato di bianco, il muro posteriore di giallo e il tetto di rosso. Un'abitazione, un fienile e un pozzo furono costruiti nei pressi del faro. Nel 1888 vennero rimosse le lamiere e tutti i lati furono verniciati di bianco. Un deposito di cherosene in pietra fu aggiunto alla stazione. Nel 1911 venne costruita una nuova casa di legno. Nel 1967 il faro fu convertito per l'alimentazione elettrica e sincronizzato con il faro superiore. Nel 1998 il Faro anteriore di Suurupi è stato sottoposto a lavori di restauro. Il Faro anteriore di Suurupi è il più antico faro in legno dell'Estonia e uno dei cento fari storici funzionanti dell'IALA (International Association of Marine Aids to Navigation and Lighthouse Authorities). L'intero complesso è un sito di interesse culturale protetto dallo stato.

Stazione delle sirene da nebbia e stazione di pilotaggio

Nelle serate invernali e primaverili si formano spesso banchi di nebbia nelle acque estoni. In caso di scarsa visibilità, i marinai venivano avvertiti del pericolo e assistiti durante la navigazione dai segnali di nebbia. Inoltre, il personale del faro faceva suonare una campana a determinati intervalli. Negli anni successivi venne installata una sirena. Il faro posteriore di Suurupi controllava il faro anteriore e la stazione delle sirene da nebbia di Ninamaa, ubicata nel capo di Ninamaa, a 1.500 metri dal faro posteriore, area in cui fu costruito un intero complesso di edifici di sirene e di servizio nel 1898. Attualmente il complesso include ancora l'edificio delle sirene, l'abitazione, la sauna e l'albero inclinato del nautofono. Anno dopo anno, il mare in tempesta erode una parte del capo di Ninamaa e il complesso storico deve far fronte a un'incombente distruzione.

Prima della Seconda guerra mondiale, l'edificio dell'ex circolo degli ufficiali della batteria costiera della Fortezza Navale di Pietro il Grande ospitava una stazione di pilotaggio che forniva prevalentemente assistenza alle imbarcazioni che visitavano i porti di Tallinn. Il pontile della stazione di pilotaggio era situata a nord-est del faro posteriore, mentre il punto di osservazione si trovava nel faro posteriore.

Nel 1918, la Repubblica di Estonia ereditò dalla guerra delle coste piene di campi minati e solo in alcune rotte di navigazione vennero eliminate tutte le mine. Si trattava di acque impossibili da navigare senza l'aiuto di un pilota marittimo. Il compito di fornire i servizi di pilotaggio fu assegnato a Lootside, Tuletornide ja Meremärkide Valitsus (Dipartimento dei piloti, dei fari e dell'assistenza marittima). Dopo la Guerra d'indipendenza, quasi tutti i piloti statali cessarono le proprie attività e vennero sostituiti da piloti privati. Nel 1922, la Suurupi Merelootside Selts (Società dei piloti marittimi di Suurupi) fu fondata a Tallinn. Nel 1926 cambiò il proprio nome in Eesti Lootside Selts (Società dei piloti estoni). Nel 1934, i piloti operavano prevalentemente nella stazione di pilotaggio di Suurupi, situata nei pressi dell'ex circolo degli ufficiali della batteria costiera della Fortezza Navale di Pietro il Grande. Il molo si trovava nel villaggio di Rannaküla, a nord-est del faro posteriore. Un pilota assumeva il comando dell'imbarcazione che partiva da Tallinn per sbarcare a Suurupi. Quando un'imbarcazione si dirigeva verso Tallinn, prendeva a bordo il pilota che si trovava nella stazione di pilotaggio, che guidava la barca nella rotta per Tallinn. La stazione di pilotaggio è rimasta operativa fino al 1940.